Audiovisivo, digitale batte fisico, boom smart tv

 Il sorpasso, per la prima volta, del giro d’affari del digitale rispetto al prodotto fisico, per effetto del calo delle vendite di Dvd e Blu-ray e della mancanza di nuovi titoli a causa della pandemia; una contrazione complessiva del mercato dell’home entertainment, ma anche un aumento del tempo medio dedicato ogni giorno alla fruizione di contenuti tv, oltre 6 ore, con un boom del consumo di smart tv e un menu dominato da film e serie, seguiti da animazione e sport.
    E’ la fotografia scattata dal Rapporto Univideo 2020, realizzato in collaborazione con GFK Italia.

To top